Sabato 28 maggio insieme da mattina a sera!

I Sabati di Salus Space chiudono il mese di maggio con una giornata strepitosa, all’insegna delle culture dal mondo!

Dalle 8.30 alle 13 c’è il mercato contadino, con verdure e frutta di stagione, uova, pane e tanto altro.

Alle 10.30 il laboratorio per bambine e bambini Viaggi fantastici (e come costruirli), un Laboratorio manuale per creare tutti insieme piccoli oggetti scenici, che permetteranno di raccontare mille storie differenti e viaggiare in mondi immaginari. Appuntamento sotto la bandiera della Pace! I laboratori sono gratuiti e non occorre prenotazione.
info: cantierimeticci.it/lab-bimbi-salus/

 

Alle 12.30 tocca alla musica:

Danza tradizionale africana con Mohamed Careca Bangoura.
Originario della Guinea Conakry, Mohamed ha uno stile energico e intriso di pura tradizione della Guinea. Cresce immerso nella musica e la sua formazione artistica professionale comincia molto presto. Conakry è la capitale dei grandi balletti, dove gli artisti vengono plasmati attraverso una formazione dura e severa. Nel 2002, è già coreografo dell “Balletto Folonko” che lo porta prima in Gambia e poi in Mali. Arriva in Francia dove viene immediatamente notato dal grande coreografo Moustapha Bangoura che lo vuole nel suo progetto “Ballet Wontanara”. Da allora Mohamed continua il suo percorso di ricerca artistica e tiene stage e corsi in tutta Europa, in marzo era già stato ospite di Salus Space, ecco come era andata!

dalle ore 18.30 China Night!
Comincia la serata Ilenia Fu Al Guzheng, alle 20 Ensemble du Sud
Cena alla Locanda siriana di Salus con menù fisso a 18 euro bevanda inclusa.

Prenotazioni a: locanda@saluspace.eu

Il bar e la Locanda sono aperti anche alla mattina fino alle 14.30.

 


Il programma di sabato 21 maggio

Come ogni sabato, dalle 8.30 alle 13, anche il 21 maggio al mercato contadino di Salus Space troverete ortaggi, frutta, formaggio, pane e uova, ma anche prodotti artigianali. Un’offerta di qualità nei nostri spazi, in via Malvezza 2/2, a Bologna.

Alle 10.30 appuntamento per bambini e bambine sotto la bandiera della pace per i laboratori:
Pu…Pazzi! Un laboratorio per creare pupazzi e burattini con materiali di scarto e di riciclo. Con un po’ di fantasia trasformeremo vecchi calzini in dolci animaletti o temibili mostri!
I laboratori sono gratuiti e non occorre prenotazione. per bimbe e bimbi dai 6 anni agli 11.
info: cantierimeticci.it/lab-bimbi-salus/

Alle 12.30 musica dal vivo con OmmiodDuo in Quartet.

Ingresso gratuito, il bar e la locanda siriana sono a vostra disposizione.


In scena a Salus Space

Giovedi 19 maggio 2022 a Salus Space, alle ore 19:00 andrà in scena uno spettacolo teatrale intitolato  “Il diario poetico di un amore a distanza” tratto dal libro Il signore d’oro di Vivian Lamarque.  E’ il risultato di un laboratorio, cominciato nell’autunno del 2021, curato dai Cantieri Meticci, che si è tenuto proprio a Salus.
In scena anche due giovanissime attrici, che vivono nello spazio di via Malvezza: Joulya e Sonia Samra, due sorelle di 10 e 9 anni. E’ un abitante anche l’autore delle musiche e attore, Francesco Quero.

Regia di Anna Luigia Autiero e Valeria Passeri
musiche di Francesco Quero
in scena Marco Cottignoli, Sun Elmi, Martina Librio, Joumana Maana, Martina Palumbo, Angela Pinta, Francesco Quero, Margherita Rizzo, Joulya Samra, Sonia Samra, Chiara Serafini, Michele Zappa.

I Cantieri Meticci descrivono così lo spettacolo:
Uno sfalsamento continuo di piani, un tentativo goffo e sincero di cambiare posizione, fisicamente e spiritualmente, di mutare pur rimanendo immobili, di raggiungere comunque l’altro, a tutti i costi, con tutta l’anima.
Il diario in versi di un amore irrisolto, un amore impossibile, quello che Vivian Lamarque prova per il suo psicanalista – il “signore d’oro”: una vicenda autentica e banale, che trova il suo compimento in poesia.
È su questo terreno, infatti, che la fantasia della paziente può sbrigliarsi senza freni, libera di immaginare ogni situazione, di creare ogni circostanza, nei più piccoli dettagli, moltiplicandosi fra le voci e i corpi degli attori che tessono la tela dell’attesa.
Il desiderio non esclude l’ironia, giocando su vari registri, mimando un linguaggio infantile oppure descrivendo con allucinata precisione un rapporto irrisolto e infinito, che nell’ultima poesia riassume in pochi versi: “E allora perchè lo aspettava? Perchè la signora non sapeva che il signore non arrivava. Questo lo sappiamo noi, non lei”.

Ingresso libero con prenotazione: formazione@cantierimeticci.it

Per più informazioni consultare la pagina facebook:  https://www.facebook.com/events/1222256851659449


A chi tocca sabato 14?

Eccoci al programma di sabato 14 maggio, mattinata intensa in cui si recupera anche RiViva, slittato per timore della pioggia.

Appuntamento dalle 8.30 con il mercato contadino, fino alle 13.

Alle 10.30 laboratorio per bambine e bambini: A tutto ritmo! Allargate il Cerchio presenta un laboratorio di giochi musicali, canzoni, tamburi e tanto divertimento per i bambini e non solo

Alle 12.30 la musica dal vivo:
Semplice Complesso Acustico
E’ un gruppo acustico costituito da tre amici, che suonano insieme da lungo tempo, accomunati dalla passione per il folk americano e la musica country. La formazione è anomala, con una chitarra (più voce), un banjo (più voce) e un sax basso al posto del basso elettrico, che permette al trio di esibirsi come buskers.
Guidoriccio Bonvicini (chitarra e voce), Massimo Evangelisti (banjo e voce), Andrea Scorzoni (sax basso)
Paranza sociale “Allargate il cerchio!”
Musica inclusiva

Tutto gratuito!

Poi naturalmente c’è il bar e la Locanda a vostra disposizione.


Le stagioni a Salus

Con l’arrivo della primavera l’orto a Salus Space prende nuovi colori, i ragazzi di Aquaponic Design hanno piantato una grande varietà di ortaggi e erbe aromatiche.

Tutte le verdure coltivate saranno vendute al mercato contadino del sabato mattina, qui a Salus, proprio a chilometro zero!

Anche con i lavori in corso, il biolago ha dei nuovi abitanti: due pesci rossi,  che non sono lì per caso ma proprio per eliminare le larve delle zanzare e ripulire la vasca. Nelle prossime settimane arriveranno anche le tinche, che sono commestibili.

 


Musica, riciclo, laboratori per i bimbi…

Sabato 7 maggio a Salus Space vi aspetta una mattinata piena di creatività, energia e musica!
Si comincia alle 8.30 con il mercato contadino e i suoi prodotti della terra.
Alle 9 spazio a RiViva, il mercato dell’usato, per dare una seconda vita a vestiti e oggetti. Ognuno può esporli e venderli, basta prenotare (per info e prenotazioni:  mercato@saluspace.eu, WhatsApp 3927330060).
Alle 10.30 i laboratori per bambine e bambini, con appuntamento sotto la bandiera della pace. Questa volta ci si dedicherà alle mamme: sperimenteremo diverse tecniche creative e trasformeremo i materiali più semplici con forbici, colla, colori e tanto altro… per realizzare insieme un regalo originale per tutte le mamme! (non serve prenotare).
Alle 12.30 musica dal vivo con TaiPaz vs Poteriforti.

tutto gratis!

dove:
Salus Space, via Malvezza 2/2, a Bologna (zona Due Madonne), bus 25 e 14.

Fino alle 14 sono aperti il bar e la Locanda, con le sue specialità siriane.

Dalla Libia a Villa Salus

Si torna a parlare della storia di Villa Salus. Grazie all’ “Angolo della Storia“, animato da alcuni appassionati, vengono pubblicati alcuni Quaderni che ripercorrono il passato dell’area di via Malvezza, a Bologna, e in particolare il periodo in cui era attiva la casa di cura fondata dal professor Scaglietti nel 1952.

Sabato 7 maggio, alle 15.30 nel centro studi di Salus Space, verrà presentato un nuovo Quaderno incentrato sulla presenza di 500 persone circa provenienti dalla Libia che furono ospitate e curate alla clinica in base ad una convenzione fra i due paesi.
Questa esperienza (mai verificata per utenti di altre nazioni europee o extraeuropee) si svolse per 20 anni.
Il Quaderno, che verrà dato in omaggio ai partecipanti ed è il frutto del lavoro di ricerca di Emanuele Grieco, si intitola: “Tripoli – Bologna. La storia dei Libici a Villa Salus, 1967 – 1986”.

A Salus, grazie all’impegno dei cittadini che tengono viva la memoria della storica clinica ortopedica, c’è un piccolo angolo ad essa dedicato, con alcuni mobili dell’epoca e un plastico che la riproduce.
Alcuni Quaderni sono disponibili per gli interessati.

 


Gli appuntamenti di sabato 30 aprile

Sabato 30 aprile, nuova mattinata di musica, giochi insieme a bimbe e bimbi, bancarelle di prodotti del territorio a Salus Space.
Dalle 8,30 il mercato contadino;
dalle 10.30 Tutti in scena! Piccoli giochi teatrali per esplorare l’uso del corpo e del ritmo in maniera creativa e divertente. Laboratori per bambine e bambini dai 6 agli 11 anni.
dalle 12.30 Le Chamane – Tezcal. Spettacolo multidisciplinare che combina danza, musica e canto con canzoni messicane tradizionali e nuove. Le Chamane (canto, ukulele e percussioni), Tezcal (danze folcloristiche).

Concerto e laboratori gratuiti, senza prenotazione! Il bar, l’emporio e la locanda saranno aperti per tutta la mattinata.
Salus Space è in via Malvezza 2/2 a Bologna.


Insieme si parla italiano

Ecco gli studenti concentrati, insieme si parla italiano! Dal 20 aprile con i colleghi di Open Group abbiamo attivato a Salus Space un modulo di supporto all’avviamento al lavoro.
Il progetto si chiama Futuro in Corso 2 e a renderlo possibile sono i fondi Fami. Appuntamento una mattina alla settimana, carichi e determinati.

Nei mesi scorsi avevamo già attivato dei corsi di lingua italiana, è davvero fondamentale per chi è arrivato qui da paesi lontani poter comunicare facilmente, al più presto.


La musica che arriva

tamburello

Ecco il calendario degli appuntamenti musicali dei sabati a Salus Space, a cominciare da sabato 23 aprile, quando si alterneranno due gruppi di artisti. Come sempre tutt* sono benvenut* , a partire dal mattino alle 8.30 quando prende il via il mercato contadino, che chiude alle 13 circa. La musica arriva alle 12.30, l’ingresso è gratuito.
Ad accogliere chi viene a trovarci, il bar e la locanda siriana.

Sabato 23 aprile ore 12.30
Coro Multietnico di Periferia
Il Coro Multietnico di Periferia è nato il 26 giugno del 2019, giorno delle prime audizioni ed è continuamente alla ricerca di nuovi coristi e musicisti, non ci sono limiti per partecipare. Il progetto è nato grazie al contributo del Quartiere Navile, ma si è poi sviluppato all’interno dell’Associazione Jam session ed è composto da elementi provenienti da tutti i paesi del mondo. Si parte dalla tradizione di ogni partecipante per poi dar forma ad un “repertorio multietnico di periferia”.
Il Coro Multietnico di periferia vuole tessere relazioni tra diverse generazioni e tra diverse culture e creare un ambiente di condivisione.
Per info: tel.327 3558748; coromdp@assjamsession.it
Nujamervuci – Amari canti d’amor e d’anarchia
Elena Dugheri (voce), Stefano Mongiat (chitarra), Alessandro Predasso (fisarmonica)

Sabato 30 aprile ore 12.30
Le Chamane – Tezcal
Prendendo elementi dal folklore messicano, Le Chamane -Tezcal cerca di diffondere la musica e la danza del Messico in Italia.
Spettacolo multidisciplinare che combina danza, musica e canto con canzoni messicane tradizionali e nuove.
Le Chamane  (canto, ukulele e percussioni), Tezcal (danze folcloristiche)

Sabato 7 maggio ore 12.30
TaiPaz vs Poteriforti
Ritmi e testi originali e trasversali ispirati dai viaggi in dentro e in fuori, in lungo e in largo, per smuovere l’animo e il bacino in una chiave danzereccia e ironica, senza rinunciare a una buona dose di saudade sognante.
Taipaz (basso e voce) suona con i Poteri Forti, oligarchi ed oligarchesse del suono di qualità:
Lorenzo Brighi (chitarra elettrica), Diana Parva Cruz (batteria), Anna Corazza (cori).

Sabato 14 maggio ore 12.30
Semplice Complesso Acustico
E’ un gruppo acustico costituito da tre amici, che suonano insieme da lungo tempo, accomunati dalla passione per il folk americano e la musica country. La formazione è anomala, con una chitarra (più voce), un banjo (più voce) e un sax basso al posto del basso elettrico, che permette al trio di esibirsi come buskers.
Guidoriccio Bonvicini (chitarra e voce), Massimo Evangelisti (banjo e voce), Andrea Scorzoni (sax basso)
Paranza sociale “Allargate il cerchio!”
Musica inclusiva

Sabato 21 maggio ore 12.30
OmmiodDuo in Quartet

Sabato 28 maggio ore 12.30
Danza tradizionale africana con Mohamed Careca Bangoura

Durante la mattinata ci sono anche i laboratori per bambini curati dai Cantieri Meticci. I laboratori cominciano alle ore 10.30.
Naturalmente in via Malvezza 2/2, a Bologna.