Tempo di orti invernali

Qui a Salus Space in queste settimane sono in corso i lavori di preparazione degli orti invernali, curati da Aquaponic Design, partner dell’Ats gestrice, insieme ad alcuni abitanti. Ci hanno spiegato quello che stanno facendo.

Cominciando dalla zona dietro la palazzina abitativa di Salus Space, sono state ripristinate le prode, cioè i settori che dividono l’orto, togliendo ciò che resta delle piante estive, che sono state messe a compostare. Successivamente siamo passati alla pacciamatura, stendendo un telo in mater-bi (a base di amido di mais), che si decompone nell’arco di una stagione. Abbiamo quindi coperto le prode e cominciato a posizionare le prime colture invernali, più di un migliaio di piante tra cui cavoli di diverse varietà (cavolo nero, cavolo broccolo, ecc), lattughe, radicchi, cipolle, aglio.

Mentre continueremo ad impostare gli orti invernali sul retro, ci occuperemo dei due vasconi centrali della grande zona aperta. Saranno anch’essi adibiti ad orti invernali, il primo ad impostazione produttiva, il secondo sarà più un orto didattico, con piante perenni sia arbustive che da fiore o aromatiche, con zone per il passaggio di scuole, bimbi o adulti. Questo spazio avrà uno scopo educativo.


Laboratorio di acquaponica

Acquaponica

Sabato 22 maggio dalle ore 11.30 vi aspettiamo presso gli orti di Salus Space per realizzare e avviare insieme un impianto di acquaponica:
✅ modulare
✅ compatto
✅ produttivo
Un ecosistema che permette di coltivare tantissimi tipi di ortaggi in modo semplice e veloce. Durante la realizzazione verranno spiegati gli aspetti fondamentali per costruirlo autonomamente e renderlo subito produttivo.
Il laboratorio è completamente gratuito, per iscrizioni: info@aquaponicdesign.it

Appena prima, alle 10.30, cominceranno i laboratori per i bambini da 5 anni in su, che lo scorso sabato hanno avuto un bel successo, ma naturalmente sabato è il giorno del Mercato Contadino e dalle 8,30 alle 13 prodotti artigianali e alimentari saranno esposti lungo il viale d’accesso di via Malvezza 2/2 a Bologna.

Non vi resta che raggiungerci!


Cipolle e aglio come mura difensive

Le piantine dell’orto comunitario sinergico crescono. I lavori procedono nell’area agricola di Salus Space e nulla è lasciato al caso. La parola a Luca Settanni di Aquaponic Design. “Abbiamo piantato diversi ortaggi: cipolle, agli, scalogno, pomodoro, basilico, peperoni, melanzane, fagiolini, insalate diverse, salvia e rosmarino. L’orto segue i principi dell’agricoltura sinergica, un agricoltura che prevede la non coltivazione del suolo, o meglio la lavorazione solo nella fase iniziale, di installazione. Non sarà mai più ripetuta nel corso del tempo, poichè le radici delle piante e la sostanza organica che si decomporrà sull’orto contribuiranno a mantenere il suolo morbido nel tempo.

Nell’agricoltura sinergica si coltivano insieme diversi ortaggi, si parla di consociazione, e si vanno a prediligere piante che collaborano tra loro in termini di spazio (piante basse con piante alte, per esempio, perchè occupano lo spazio in diversa maniera), e in termini di nutrimento. Magari sono piante che si raccolgono in diversi periodi dell’anno oppure si aiutano reciprocamente a difendersi dai patogeni. Ad esempio il basilico e il pomodoro si aiutano contro gli insetti dannosi, le cipolle e gli agli aiutano contro altri tipi di organismi e infatti li abbiamo posizionati intorno ai bancali, come una sorta di scudo contro organismi dannosi.
Sopra il terreno c’è uno strato di paglia, aiuta a trattenere l’umidità del suolo e permette quindi di risparmiare acqua, riducendo l’irrigazione. Il suolo coperto sviluppa più facilmente un ecosistema microbiologico che aiuta le piante a crescere, un suolo nudo è  un suolo che tende a morire dal punto di vista microbiologico”.